Carlo Amedeo Rayneri

Carlo-Reyneri-facilitatore-grandeSono architetto libero professionista, esperto in Feng Shui, e istruttore di Tai Chi Chuan : mi occupo perciò di trasformazione a tutti i livelli e ritengo che il Gioco della Trasformazione sia uno strumento molto valido per affrontare i cambiamenti che la vita ci fa fare.

Ho incontrato il Gioco della Trasformazione nel mio studio di Torino nel 1986 : Joshua Nicolosi, membro della comunità, era arrivato da Findhorn per condurre il Gioco nei tre giorni di un fine settimana. Una ventata di energia di rinnovamento si dispiegò nella mia vita e nei locali dove ancora oggi svolgo la mia attività, smuovendo situazioni che ristagnavano da tempo.

Fu così che sperimentai di persona la forza travolgente del Gioco della Trasformazione e che decisi di andare a Findhorm per scoprire dove avesse avuto origine questo “Gioco dell’Oca” per il cambiamento.

L’esperienza del Gioco continuò con l’acquisto della versione in vendita nei negozi come gioco di società, dopo che avevo trascorso qualche periodo a Findhorn e provato sulla mia pelle cosa voleva dire essere aperto all’Intuizione ed agli Angeli: la vita diventava un gioco di opportunità da non lasciarsi sfuggire.

Le prime prove di conduzione del Gioco della Trasformazione le feci con i miei amici praticanti di Tai Chi Chuan in occasione dei seminari residenziali del mio Maestro cinese. Alla sera ci si ritrovava in camera e si giocava per un paio d’ore, in una bellissima atmosfera di condivisione di esperienze.

Nel novembre del 1998 frequentai con successo il Corso di Formazione per diventare facilitatore accreditato al Cluny College presso Findhorn. A distanza di oltre 17 anni ricordo ancora la sensazione di sentirsi in una scatola magica dove tempo e spazio si dilatavano e si comprimevano in un inarrestabile processo di trasformazione delle proprie esperienze di vita.

Da allora il Gioco della Trasformazione accompagna la mia vita e il mio lavoro nell’aiutare le persone a seguire la propria strada di crescita e di esperienza, scoprendo ogni volta la “non casualità” di quello che normalmente definiamo caso.

Ritengo infine che il Gioco della Trasformazione sia anche un mezzo per amalgamare un gruppo di lavoro nel raggiungimento di un obiettivo comune attraverso le singole specificità che si possono esprimere nel processo di trasformazione di ciascuno.

Giochiamocela bene questa vita!

 

RIFERIMENTI
Riferimento Telefonico: 011-5621773  335-1243447
E-mail: camrey@tin.it